Titolo+CondividiSu
Titolo CondividiSu

Capitale italiana del libro

La legge 13 febbraio 2020, n. 15, prevede l’assegnazione annuale a una città italiana, da parte del Consiglio dei ministri, del titolo di "Capitale italiana del libro".

Il conferimento ha la finalità di favorire progetti, iniziative e attività per la promozione della lettura, e avviene all'esito di un'apposita selezione, svolta secondo modalità definite dal decreto n. 398 del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo del 10 agosto 2020.

I progetti della città assegnataria del titolo sono finanziati entro il limite di spesa di 500.000 euro.

2023

AVVISO: Prorogata al 30 settembre 2022 la scadenza del bando “Capitale italiana del libro”

In riferimento al bando “Capitale italiana del libro”, si comunica che la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione, già prevista per il 12 settembre 2022, è differita a venerdì 30 settembre ore 24.00 .

Restano invariate le disposizioni del Bando, nonché le modalità previste per la trasmissione delle candidature.


Si pubblica il Bando per il conferimento del titolo di Capitale italiana del libro per l’anno 2023.

Le istanze e relativi dossier di candidatura dovranno essere inviati esclusivamente a mezzo pec all’indirizzo capitaledellibro@pec.cultura.gov.it.
Si rappresenta che non sono stati definiti formulari né è possibile fornire indicazioni in merito alla lunghezza e alla struttura del dossier di candidatura, che rimane di esclusiva valutazione del Comune proponente.

Eventuali informazioni e comunicazioni possono essere inviate all’indirizzo di posta ordinaria:
dg-bda.servizio1@cultura.gov.it

Contatti

dott.ssa Rosella IAMMARILE
tel 06 6723 5129, e-mail: rosella.iammarile@cultura.gov.it 

Condividi su:

torna all'inizio del contenuto